Raina Kabaivanska

Auditorium Istituto Musicale Boccherini
Raina Kabaivanska

Si diploma in canto e pianoforte al conservatorio di Sofia e nel 1957 debutta all’Opera Nazionale Bulgara della stessa città nell’Eugenio Onieghin di Pëtr Il’ič Čajkovskij. Nel 1958 ottiene una borsa di studio del governo bulgaro per studiare canto in Italia, dove segue gli insegnamenti di Zita Fumagalli Riva. Nel 1959 debutta nel Tabarro di Giacomo Puccini a Vercelli. Stabilitasi definitivamente a Modena, dal 1960 si esibisce nei principali teatri del mondo. Il suo repertorio è vastissimo e contempla Verdi, Puccini, Donizetti, Cilea, Gluck, Britten, Janacek, in una continua ricerca di nuovi personaggi e nuove sfide musicali. Celeberrime le sue 400 recite di Tosca e 400 recite di Butterfly.