Il premio Lucca Classica 2019 al cardinale Gianfranco Ravasi

Auditorium Istituto Musicale Boccherini
Il premio Lucca Classica 2019 al cardinale Gianfranco Ravasi

Lucca, 14 febbraio 2019 - Dopo la compositrice Sofija Gubaidulina, il soprano Raina Kabaivanska, l’étoile Eleonora Abbagnato e l’imprenditore Brunello Cucinelli, sarà Sua Eminenza il Cardinale Gianfranco Ravasi, Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura e ideatore del “Cortile dei Gentili”, a ricevere il premio Lucca Classica 2019. Dopo la cerimonia di consegna, prevista nella serata di domenica 5 maggio al Teatro del Giglio, due ospiti d’eccezione – che verranno annunciati nelle prossime settimane – dialogheranno in presenza del Card. Ravasi sul rapporto tra musica e spiritualità; a seguire, il concerto dell’Orchestra dell’ISSM “L. Boccherini” diretta da GianPaolo Mazzoli, con due solisti del calibro di Danilo Rossi (viola) e Marco Rizzi (violino) e la musica di Boccherini e Mozart.

Il Cardinal Ravasi riceverà il premio per il suo impegno concreto a creare occasioni di confronto tra le generazioni e le culture, dando valore al dialogo e al tessuto delle differenze, alla ricerca di tutto ciò che rende l’uomo “pienamente umano”. È questa la spinta che nel 2011 lo ha portato a istituire il “Cortile dei Gentili”, iniziativa di rilievo internazionale che ha toccato le grandi capitali mondiali affermandosi come spazio aperto al pluralismo delle idee, capace di stimolare un dialogo costruttivo tra credenti e non credenti su grandi tematiche (e problematiche) di attualità, come l’etica, la legalità, la scienza, la fede, l’arte e le nuove tecnologie, attraverso eventi, incontri, dibattiti, ricerche e occasioni di condivisione.

È proprio la ricerca del dialogo e della condivisione, con uno sguardo attento e aperto sul fenomeno musicale, che ha reso naturale e stimolante il contatto tra il Lucca Classica Music Festival e il “Cortile dei Gentili”, collaborazione che si concretizzerà proprio in una serie di eventi e iniziative durante la manifestazione.

Lucca Classica Music Festival, citata recentemente nei volumi Europa e Musica dell’Enciclopedia Treccani, nasce come evento culturale che trova il suo focus nell’esperienza musicale, guarda al concetto di “classico” in modo dinamico, si interroga su mutamenti e prospettive, abbraccia diverse discipline e intercetta tutto quello che racconta l’esperienza dell’uomo con la bellezza e il pensiero. Nel festival trovano spazio la danza, la filosofia, le scienze e la storia, che, unite dal fil rouge della musica, costituiscono un’esperienza unica di condivisione e narrazione collettiva rivolta a un pubblico eterogeneo, con uno sguardo alle nuove generazioni e un’attenzione particolare ai bambini.

Lucca Classica è una manifestazione realizzata da Associazione Musicale Lucchese, Teatro del Giglio e Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca. Il festival, giunto alla quinta edizione, si terrà dal 2 al 5 maggio (con anteprime a partire dal 28 aprile). Per quattro giorni, dalla mattina fino a notte fonda, il centro storico della bella cittadina toscana si popolerà di migliaia di appassionati richiamati dagli oltre 80 appuntamenti in programma. Concerti, conferenze, eventi per bambini e famiglie, musica da camera e sinfonica, giovani talenti e grandi ospiti del panorama internazionale animeranno i luoghi più belli e significativi della città: da Palazzo Ducale al monumento di Ilaria del Carretto in San Martino, dalle piazze ai musei, dal Museo Casa natale di Giacomo Puccini al Teatro del Giglio.

- - -
Gianfranco Ravasi (1942) è un esperto biblista ed ebraista, è stato Prefetto della Biblioteca-Pinacoteca Ambrosiana di Milano e docente di Esegesi dell’Antico Testamento alla Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale. Arcivescovo dal 2007, è stato creato cardinale da Benedetto XVI nel 2010. È Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura e della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra.

La sua vasta bibliografia ammonta a circa centocinquanta volumi, riguardanti soprattutto argomenti biblici, letterari e di dialogo con le scienze. Il Cardinal Ravasi collabora con giornali tra i quali L’Osservatore Romano, Avvenire (sul quale ha tenuto per oltre quindici anni la rubrica Mattutino) e Il Sole 24 Ore. Ha condotto per più di venticinque anni la rubrica domenicale Le frontiere dello Spirito sull’emittente televisiva Canale 5.

Il Cardinal Ravasi è membro di una ventina di Accademie italiane e internazionali (tra le quali l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, l’Accademia letteraria Parnassos di Atene), così come è stato insignito di vari Premi sia letterari sia civili, di diverse onorificenze di Stati e di una ventina di lauree honoris causa conferitegli da università in varie parti del mondo.